lunedì 15 gennaio 2007

... sulla donna


Schopenhauer in un suo trattatello "sciupa" le donne, anche se più tardi dirà: "sulle donne non ho detto ancora l'ultima parola". Rileggendolo, ho trovato alcuni aspetti divertenti e condivisibili, altri decisamente non condivisibili. Ne propongo alcuni al pubblico ludibrio.
... sulla natura delle donne: Il sesso femminile, di statura bassa, di spalle strette, di fianchi larghi e di gambe corte, può essere stato chiamato il bel sesso soltanto dall'intelletto obnubilato dall'istinto sessuale: in altre parole, tutta la bellezza femminile risiede in quell'istinto.
... sulla differenza dall'uomo: La vanità delle donne, quand'anche non fosse maggiore di quella degli uomini, ha questo di brutto, che si riversa tutta su oggetti materiali, vale a dire sulla bellezza della propria persona e quindi sul lusso, sugli ornamenti e sulla magnificienza... Questo fatto, unito alla sua scarsa intelligenza, rende la donna incline allo sperpero. La vanità degli uomini, invece, si indirizza spesso verso privilegi non materiali, come l'intelligenza e l'erudizione, il coraggio ecc... Ancora, quanto più una cosa è nobile e perfetta, tanto più tardi e più lentamente giunge alla maturità. Difficilmente il maschio raggiunge la maturità della ragione e delle forze intellettuali prima dei ventotto anni; la donna, invece, già a diciotto anni; ma la sua ragione è, appunto per questo, assai limitata. Perciò le donne restano bambini per tutto la vita, vedono sempre e soltanto ciò che più è vicino, rimangono attaccate al presente, scambiano l'apparenza delle cose con la loro sostanza, preferiscono inezie alle questioni più importanti.
... sui compiti secondo natura: Il coito è soprattutto affare dell'uomo, la gravidanza, invece, solo della donna. La donna è attraente dal primo mestruo all'ultimo, ma in realtà la preferiamo dal 18° al 28° anno.
... i suoi pregi: Le donne sono senza dubbio più prosaiche degli uomini e quindi non vedono nelle cose più di quel che realmente vi sia; mentre l'uomo, se le sue passioni sono agitate, è portato a ingrandire le cose reali, oppure vi aggiunge tratti immaginari.
... i suoi difetti: Le donne credono in cuor loro che l'uomo sia destinato a guadagnare denaro, esse, invece, a spenderlo; se possibile, mentre il marito è ancora vivo, ma quanto meno, con l'amante, dopo la sua morte. Già il fatto che il marito consegni alla moglie il denaro per le spese di casa rafforza la donna in questa opinione.
... come scegliere la donna adatta: Nessuno scriverà mai un'Illiade se avrà avuto come madre un'oca e come padre un dormiglione, neppure nel caso in cui voglia studiare in sei università.
... l'amore: Ogni innamoramento, per quanto si atteggi a etereo, è radicato esclusivmente nell'istituto sessuale, anzi non è che un istinto sessuale ulteriormente determinato, specializzato e addirittura individualizzato nel senso più rigoroso del termine. Ciò che alla fine attira con tanta violenza due individui di sesso diverso esclusivamente l'uno all'altro è le volontà di vivere che si manifesta nell'intera specie.
... il sesso: La verginità è bella non perché è un digiuno, ma perché è la saggezza, vale a dire perché sventa le insidie della natura. Il desiderio sessuale, soprattutto quando si concentra nell'innamoramento, fissandosi su una donna determinata, è la quintessenza dell'imbroglio di questo nobile mondo; perché promette così indicibilmente, infinitamente e straordinariamente molto e mantiene poi così miserabilmente poco.
... il matrimonio: Il matrimonio è una trappola che la natura ci tende. Sposarsi significa fare il possibile per venirsi a nausea l'uno all'altro.
... monogamia o poligamia: Nessun continente è sessualmente così corrotto come l'Europa a causa del matrimonio monogamico contro natura. Da un punto di vista razionale non si capisce perché un uomo, la cui moglie soffre di una malattia cronica, o rimane sterile, oppure con gli anni è diventata troppo vecchia per lui, non dovrebbe prendersi una seconda moglie in aggiunta. Nella monogamia l'uomo ha troppo nell'immediato e troppo poco alla lunga; la donna il contrario.
... donne e cultura: Il genio negli uomini dura quanto la belleza nelle donne, cioè quindici anni: dal ventesimo fino al trentacinquesimo al massimo. Le donne, in realtà, non possono avere genio: hanno tutt'al più talento. La mancanza d'intelligenza non guasta con le donne, spesso hanno spirito, per caso hanno genio, ma intelligenza mai.
... cos'altro sapere: La mancanza di intelligenza non guasta con le donne: è piuttosto l'intelligenza eccessiva, o addirittura il genio, che, non essendo normale, potrebbe avere un effetto sfavorevole. Perciò si vede spesso che, con le donne, un uomo brutto, stupido e rozzo ha più successo di un uomo colto, intelligente e amabile.

Diversi altri li ho scartati a priori perché indicibili...

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Mi piace questa analisi di Schopenhauer, indubbiamente spiritosa. In effetti, se si va a fondo, nelle questioni, la donna è generalmente, mentalmente e caratterialmente così. Assume questi modi comportamenti e questi modi di fare.

Anonimo ha detto...

Essere donna non è un dato naturale,ma è il risultato di una storia,perchè donna non si nasce ma si diventa.Essere donna è terribilmente difficile,soprattutto perchè la donna ha a che fare con gli uomini.
Comunque,uomo e donna devono tenta re di essere felici e perciò devono combattere il mostro che divora il matrimonio:l'abitudine

Anonimo ha detto...

Cosa vuoi dire che donna non si nasce ma si diventa? Ancora, è difficile essere donna, perchè ci sono gli uomini? Mi viene da dire che senza uomini non avrebbe senso essere donne. Il bello è relazionarsi. Concordo in pieno nella causa che divora il matrimonio, l'abitudine. Allora, tu cosa proponi?

Anonimo ha detto...

Tutti i mezzi per combattere l'abitudine sono accettati.
Per continuare a parlare di donna...San Paolo/Corinzi dice "L'uomo è capo della donna" ed anche Aristotele dice che:"Il maschio è per natura superiore,la donna inferiore;l'uomo comanda,l'altra è comandata".Io sono quasi convinta che le posizioni ora sono invertite, con la donna a mille passi avanti all'uomo.

Anonimo ha detto...

Sulle donne vien detto tutto, tranne che è una mangiatrice di uomini ci trattano come dei burattini. la ninfomane insaziabile è quel tipo di ragazza, bella o brutta, che non puo fare a meno di un pene per più di sei/otto ore. La fame di sesso di queste donne è incredibile: esse sono addirittura disposte a raccattare i lavavetri agli angoli delle strade, pur di farsi infilare, anche se ovviamente preferiscono frequentare altri generi di esemplari maschili. In alcuni casi davvero eccezionali, la ninfomane insaziabile presenta anche le caratteristiche esteriori della figa pazzesca. In tal caso si parla di Pornodonna. La ninfomane insaziabile e una preda discretamente ambita, pur presentando lo svantaggio di non essere assolutamente affidabile dal punto di vista psicologico.. Chiunque si sposasse con una Ninfomane insaziabile avrebbe la virtuale certezza di essere cornuto gia all'inizio del banchetto di nozze.anne che è diventata una mangiatrice di uomini, ci trattano con la loro indipendenza ai dei burattini

Anonimo ha detto...

"Sulle donne non hanno detto ancora l'ultima parola"
Delle famigerate "tre S", sesso, soldi e successo, le ultime due, occupano sicuramente un posto d'onore . E' quanto emerge da un sondaggio su un mensile. Certo tra i piaceri della vita, fumo, dolci e sesso, le gioie dell'eros sono le più gettonate, ma si tratta di piaceri effimeri. Meglio un'auto però...almeno per le donne

Posti di fronte tra "un'ora di buon sesso" e "un successo sul lavoro" senza sostanziali differenze tra donne, preferiscono una soddisfazione professionale ad un momento di passione travolgente. Così come una vita con tanti soldi è di gran lunga preferibile il denaro è piu' importante dell'eros.
Bella impossibile

Bello ha detto...

L'ideale sarebbe soddisfare a pieno le tre "S", ma se dovessi scegliere, sono antico e ancora appassionato della prima "S", SESSO, appassionato. Sesso vuol dire tanto e tutto, se ne può parlare...

Anonimo ha detto...

Se per voi uomini il sesso viene prima di tutto, per noi donne viene prima l'amore e poi il sesso. Se nella mia vita se mai incontrerò un amore diventerei cosi:
Per te, Amore mio, voglio essere così allegramente spiritosa, splendidamente originale, dannatamente dolce, impietosamente romantica, sensualmente passionale, impudicamente gnocca, incoerentemente coerente, simpaticamente bastarda, impazientemente paziente, nervosamente serena ma soprattutto.. tua!
Bella impossibile

Anonimo ha detto...

Vorrei rispondere al commento della Bella impossibile,
Ti devo riprendere quando dici che l'uomo pensa solo al sesso, forse per la maggior parte, ma non per me. Ho cercato di avere una donna cosi, ma non mi e mai capitata. Ti vorrei conoscerti
Manù