venerdì 16 novembre 2007

Interrogativi


Essere democratici, cosa vuol dire?
Tutti continuano a ripeterci, da destra e da sinistra, che se non ci comportiamo in una certa maniera non siamo democratici. Ma, per democrazia cosa s’intende?
Io, se volessi l’immigrazione fatta di lavoratori onesti, non sarei democratico, perché lascerei entrare nel nostro Paese persone “diverse” da noi;
Io, se non volessi l’immigrazione fatta di lavoratori onesti , non sarei democratico, perché sarei un razzista;
Io, se non tollerassi l’immigrazione clandestina e delinquenziale, non sarei democratico, perché autorizzerei leggi più severe e repressive, non degne di un Paese democratico;
Io, se volessi una finanza etica e non creativa (senza scalata, cordate, Consob, Garante, borsa, azioni, obbligazioni, fondi, derivati), non sarei democratico, perché escluderei buona parte della società dal vivere alle spalle di onesti lavoratori e produttori di beni;
Io, se non volessi il crocifisso a scuola (così afferma la nostra Costituzione, che riconosce diverse confessioni e non solo quella Cattolica) non sarei democratico, con l’aggravante di non essere, neanche, cattolico, perché acconsento ad una reciprocità che non esiste negli altri paesi, da cui provengono molti immigrati;
Io, se volessi il crocifisso a scuola (tenendo fede alla tradizione e non alla Costituzione), non sarei democratico, perché escluderei gli altri, essendo il nostro, oramai, un Paese a forte immigrazione;
Io, se volessi una maggiore tutela e sicurezza, pubblica e privata, non sarei democratico perché chiederei alla Polizia, attraverso limitazioni di libertà, maggior tutela;
Io, se non volessi una maggiore sicurezza pubblica e privata, non sarei democratico, perché autorizzerei l’immigrazione clandestina e delinquenza;
Io, se volessi la libertà e l’autodeterminazione dei popoli, non sarei democratico, perché ci sono stati canaglia (…);
Io, se non volessi la libertà e l’autodeterminazione dei popoli, non sarei democratico, perché sarei per le dittature;
Io, se fossi a favore della droga e dell’alcool, non sarei democratico, perché acconsento alla autodistruzione dei giovani e, non solo, e al controllo sociale delle classi meno abbienti;
Io, se non fossi a favore della droga e dell’alcool, non sarei democratico, perché autorizzerei la repressione indiscriminata;
Io, se volessi essere me stesso, non sarei democratico, perché non sarei quello che vuole la società;
Io, se non volessi essere me stesso, non sarei democratico, perché sarei quello che la società vuole, ma non quello che io sono.
Ergo! Destra, sinistra, comunisti, fascisti, cattolici, una massa di “fetienti”.
Io sono una canna al vento!

1 commento:

Fiordaliso ha detto...

Caro filosofo
dai tuoi interrogativi mi sembra di capire che sei un tantino inca...to con quelli che hanno il dovere di governare ed invece non lo fanno.E soprattutto sei inca...to perchè in tutta questa grande baraonda ci fanno
credere di vivere in uno stato democratico ,che, poi, alla fine per te, tanto democratico non è.
Dai miei ricordi scolastici ho sempre saputo che la Democrazia da demos " popolo" e Kratos "potere" è quella forma di governo in cui la sovranità risiede nel popolo che la esercita per mezzo delle persone e degli organi che elegge a rappresentarlo .Se noi siamo il popolo sovrano, allora, forse siamo noi che non riusciamo a scegliere le persone giuste da mettere nei posti giusti.!!!
Io non mi sento una canna al vento!Sento di avere i piedi ben saldi al terreno e se posso ,invece di farmi tante domande cerco sempre di darmi delle risposte,perchè in defitiva questa Italia che fa acqua da tutte le parti poi tanto schifo non fa.Guardati attorno,c'è di peggio !!
Ti lascio con questo Aforisma politico di Tommaso Campanella: Il dominio d'un buono si dice Regno e Monarchia.D'un malo si dice Tirannia.Di più buoni si dice Aristocrazia.Di più mali si dice Oligarchia.Di tutti buoni si dice Politia.Di tutti mali si dice Democrazia.
Sembra proprio che il tuo concetto di democrazia sia questo"TUTTI MALI e NIENTE BUONI".Mi sbaglio oppure ti ho frainteso?
Ciao Fiordaliso